Alimentazione, movimento e rimedi naturali contro la cellulite

Alimentazione, movimento e rimedi naturali contro la cellulite

Lo scorso articolo vi ho parlato di Cellulite con l’intento di focalizzare la vostra attenzione non solo sul fastidioso inestetismo, ma su una vera e propria patologia da tenere sotto controllo e curare seriamente.

Un aiuto concreto per combattere questa alterazione del tessuto adiposo e del microcircolo, ritrovando cosi’ leggerezza e benessere, viene dalla natura. Di seguito vi proporrò una serie di rimedi naturali contro la cellulite.

Esiste davvero il rimedio miracoloso?

Più che a pensare a soluzioni miracolose propinate dalle pubblicità o da falsi operatori del settore della salute e della bellezza, il mio consiglio è di agire a 360 ° su diversi fronti, senza spaventarvi o scoraggiarvi, ma adottando delle piccole abitudini che presto porteranno a risultati tangibili e soddisfacenti.

Iniziate a combattere così

Da oggi in poi, in maniera abbastanza costante (sono buona e non sono bacchettona!) è opportuno:

1) correggere l’alimentazione, evitando l’utilizzo di sale e prediligendo le spezie per insaporire i vostri piatti; mangiate tanta frutta e verdura abbondando in kiwi, arancia, ananas, ribes e mirtillo;

2) bere almeno 2 litri di acqua al giorno per stimolare la diuresi e la detossificazione. L’ organismo introducendo acqua tende a liberarsi più  facilmente di liquidi in eccesso, garantendo una corretta depurazione e funzionalità degli organi emuntori (reni, fegato, pelle, intestino,ecc.);

3) svolgere attività fisica tutti i giorni come ad esempio 30 minuti di camminata a passo sostenuto oppure fate le rampe di scale che aiutano, senza alcuna fatica, a stimolare la circolazione e tonificare arterie, muscoli e tessuti;

4) indossare collant a compressione graduata che garantiscono una corretta funzionalità  del microcircolo evitando il ristagno dei liquidi e la ritenzione idrica;

5) effettuare dei massaggi dal basso verso l’alto con movimenti circolari, magari associando una buona crema anticellulite per un’azione antinfiammatoria e lipolitica.

Rimedi Naturali contro la cellulite

A questi piccoli consigli direi di associare trattamenti sistemici che possono essere assunti sotto forma di tisane, opercoli, compresse o concentrati fluidi.

Ananas: azione antiedematosa aiuta a stimolare la lipolisi ovvero l’attivazione del trasferimento dell’adipe dall’interno delle cellule all’esterno, promuovendo la loro eliminazione ed esercitando un’azione bruciagrassi. L’ananas esercita un forte potere sgonfiante e drenante e grazie alla presenza di bromelina, principio attivo contenuto del succo, riusciamo ad avere un’ottima azione antinfiammatoria. Ricordiamoci che  la cellulite è in primis una infiammazione del tessuto

Centella: già trattata negli scorsi articoli per il suo rinomato effetto sulla funzionalità del microcircolo; aiuta il tessuto a ritrovare la sua fisiologica struttura garantendo una maggiore elasticità e tonicità della pelle motivo per cui particolarmente indicata per contrastare l’inestetico effetto “buccia d’arancia”

Gramigna: ottima per stimolare e aumentare la diuresi grazie alla sua azione diuretica, depurativa e antinfiammatoria. Questa pianta  ha un forte carattere infestante grazie alla sua ostinata resistenza, richiamando un pò il carattere degenerativo della cellulite. Per questo motivo consiglio spesso alle mie pazienti e clienti un semplice decotto di gramigna, del rizoma per la precisione, da fare a casa e di cui vi allego qui sotto il procedimento

Betulla: forte potere drenante soprattutto a livello linfatico. Limita l’accumulo di adipe sottocutaneo, allo stesso tempo i liquidi sono eliminati in profondità e la diuresi prontamente stimolata. La betulla riesce ad “asciugare” i tessuti e stimolare l’azione degli organi adibiti all’ eliminazione dei liquidi corporei in eccesso, garantendo così una maggiore compattezza di arti inferiori e arti superiori.

* Nota sulla Betulla: Una piccola attenzione deve essere rivolta in soggetti che assumono alcuni farmaci come antiaggreganti piastrinici, anticoagulanti, ipotensivi, fans.

Rosmarino: ottima azione vaso protettiva grazie ai triterpeni, alla vitamica C e all’acido rosmarinico che ristrutturano i vasi sanguigni evitandone lo sfiancamento e la stasi venosa. Agisce inoltre con attività antiossidante, tonificante, astringente grazie alla presenza dei tannini

 

Ricetta della Dott.ssa Mauri

Decotto di GRAMIGNA ad azione DRENANTE

Prendere un rizoma di Gramigna di circa 4gr e 100 gr di acqua

La tisana è migliore se preparata in due tempi per garantire un sapore migliore.
Fate bollire la Gramigna per 2 minuti, gettate l’acqua amara, pestate nel mortaio il rizoma e preparate un altro decotto. Lasciate in infusione fino a raffreddamento, quindi colate.
Per rendere la degustazione gradevole di solito faccio aggiungere un po’ di scorza d’arancia e di succo di limone.
Se si preferisce dolcificare consiglio di aggiungere un po’ di stevia o zucchero di canna.

Autore

Eloisa Mauri 20 posts

Laureata in Farmacia con tesi sperimentale in ambito oncologico e biologia molecolare mi sono appassionata a ricercare soluzioni mirate alla Salute, al Benessere e alla Cura di chi incontro: il mio motto è “Quanto piu’ gia’ si sa, tanto piu’ bisogna ancora imparare” ecco perche’ ho da subito allargato i miei studi diventando Farmacista esperta in Fitoterapia, Medicina Omeopatica e Bioterapie integrate, specializzandomi in Dermocosmesi, Tricologia e Kutologia, appronfondendo la mia formazione con la specializzazione in tecniche di make-up correttivo e camouflage.

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You might also like