Apermus: perché utilizzarlo in gravidanza

Apermus: perché utilizzarlo in gravidanza

L’apermus è un complesso omeopatico costituito da : Caulophyllum, Actea Racemosa, Pulsatilla.

L’omeopatia non crea dei rimedi ad hoc per un determinato sintomo, ma valuta la complessità della persona; per questo l’Apermus non andrebbe consigliato a tutte le donne, ma solo in determinati casi e situazioni.

Qual è la sua funzione? Ammorbidisce i tessuti del collo dell’utero e dunque favorisce la dilatazione durante il travaglio di parto.

Stimola l’inizio del travaglio? Assolutamente no.

Devono prenderlo tutte le donne? No. Dipende dal desiderio della donna di assumerlo e dalla situazione ostetrica che va valutata dal professionista che segue la donna.

Come va assunto? Si può usare in gravidanza dalle 32 settimane di età gestazionale e fino all’inizio del travaglio secondo la seguente posologia : 10 globuli/3 volte al giorno. Per chi desidera, può continuare ad assumerlo in fase di travaglio attivo secondo lo schema : 5 globuli ogni 15 minuti fino alla dilatazione completa del collo dell’utero.

Dove si compra? In farmacia.

Alcune cose da sapere

Spesso, le donne che hanno usato l’Apermus in gravidanza arrivano in prossimità del parto con il collo dell’utero molto morbido e talvolta un po’ dilatato, nonostante non siano ancora presenti le contrazioni vere e proprie della fase del travaglio attivo.

“In travaglio attivo la dilatazione del collo dell’utero è di almeno 4 cm”

Per questo motivo, nel momento in cui si recheranno in ospedale presumendo di essere in travaglio, dovrebbero informare l’ostetrica o il ginecologo che le visiterà che hanno assunto Apermus, e specificare che questo rimedio potrebbe portare ad una falsa valutazione della dilatazione. È importante che il professionista venga informato di questo, perché altrimenti potrebbe fare una diagnosi errata di “travaglio” ed una conseguente errata valutazione nelle ore successive di “arresto del travaglio” poiché la donna non si trova realmente ancora in questa fase.

False informazioni

L’Apermus non può indurre l’inizio del travaglio perché la sua funzione ricade solo sulla preparazione dei tessuti in vista dell’evento nascita.

L’Apermus non serve a contenere il dolore durante il travaglio di parto.

L’Apermus non serve a prevenire le lacerazioni a livello perineale che si possono verificare durante il parto.

 

Scrivi a Rossana e Sabrina: ostetriche.rosarossa@gmail.com

Pharmanow

Autore

Rossana e Sabrina 10 posts

Siamo Rossana e Sabrina, le ostetriche Libere professioniste “RoSa RosSa”. La nostra amicizia, nata all’inizio del percorso universitario, si è consolidata in questa collaborazione; la nostra grande passione ci ha spinte insieme verso un modo di essere che è per noi più di un semplice mestiere. Siamo ostetriche attive sul territorio, sempre pronte ad accompagnare e sostenere la donna nelle varie fasi della sua vita: dalla nascita all’adolescenza, dalla gravidanza alla menopausa. Scrivici a ostetriche.rosarossa@gmail.com

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You might also like