Benefici dello zenzero … E controindicazioni!

I benefici dello zenzero sono ormai noti. È bene tuttavia fare chiarezza su cosa sia, quali siano le sue proprietà, i benefici e le controindicazioni.

CHE COS’È?

Lo zenzero è una spezia appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae (la stessa famiglia della curcuma e del cardamomo) ed è una pianta erbacea perenne. Originaria dall’India e dalla Malesia si sviluppa in ambienti tropicali con alte temperature ed elevata umidità. La parte curativa della spezia è il rizoma (una modificazione del fusto con principale funzione di riserva) ricco di olio essenziale, gingerina, zingerone, resine e mucillagini.

 

QUALI SONO I BENEFICI DELLO ZENZERO?

  • Di recente un gruppo di ricercatori del Hormel Institute (Università del Minnesota) ha messo in evidenza proprietà antitumorali di questa spezia nei casi di carcinomi del colon-retto.
  • Grazie alle sue proprietà, lo zenzero è usato tradizionalmente come digestivo e amaro-tonico; inoltre studi scientifici hanno dimostrato una reale efficacia dello zenzero in caso di nausea.
  • Grazie alle sue proprietà gastro protettive lo zenzero è curativo per tutto l’apparato digerente ed è particolarmente indicato (se utilizzato a dosi moderate) anche contro la gastrite e ulcere intestinali. I principi attivi dello zenzero infatti sono molto efficaci contro l’Helicobacter pylori, il batterio responsabile proprio delle ulcere allo stomaco. Inoltre lo zenzero stimola la digestione, combatte la diarrea e aiuta l’eliminazione dei gas intestinali.
  • In caso di stati influenzali lo zenzero è da millenni utilizzato dalle popolazioni asiatiche come stimolante del sistema immunitario.
  • Per le sue proprietà antisettiche e antinfiammatorie lo zenzero è di grande aiuto in caso di infiammazioni alla gola e allevia il mal di testa nonché dolori articolari e muscolari.

 

QUALI SONO LE SUE CONTROINDICAZIONI?

In medio stat virtus dicevano gli antichi romani, infatti l’uso della spezia in dosi eccessive può causare controindicazioni. Vediamo quali:

  • Ovviamente evitare l’assunzione in caso di allergia che si nota con la comparsa di rossori sulla pelle ed eruzioni cutanee.
  • In taluni casi, se assunto in maniera eccessiva, lo zenzero può provocare gastrite, ulcere e gonfiori intestinali.
  • Evitarne l’uso in contemporanea a farmaci antinfiammatori, ipotensivi, antiaggreganti e anticoagulanti. Dato il suo effetto fluidificante del sangue, si consiglia sempre di consultare il medico prima di utilizzarlo.

 

CONSIGLI PER UNA GIUSTA ED EQUILIBRATA ASSUNZIONE

Ricetta dell’infuso effetto digestivo:

Prendi una fettina di zenzero e falla bollire con un po’ di succo di limone in un bricco d’acqua. Spegni il fuoco, lascia riposare per cinque minuti, filtra e bevi.

Tisana per integrare il sistema immunitario:

Fai bollire 250 ml di acqua con 2-3 fettine di zenzero, due chiodi di garofano ed uno spicchio d’aglio. Lasciate in infusione per cinque minuti, filtra e bevi.

Giorgia Isabella Tripaldi

Lascia il tuo commento

You might also like

Mangiare Intelligentemente