Borse e occhiaie: come rinfrescare il tuo contorno occhi

Borse e occhiaie: come rinfrescare il tuo contorno occhi

La Primavera è arrivata e spesso molte pazienti e clienti lamentano un aumento o un’insorgenza di questo inestetismo: borse e occhiaie nella zona perioculare appesantiscono lo sguardo ed evidenziano difetti poco carini. Ma ciò che non sai è che borse e occhiaie sono rilevatori di qualcosa che non va nel nostro organismo e che si possono risolvere con rimedi naturali, da utilizzare quotidianamente! Quindi non sottovalutiamole!

Ma di cosa parliamo quando parliamo borse e occhiaie

Le OCCHIAIE sono degli aloni di colore variabile (dipende dall’entità della problematica) con gradazioni che vanno dal grigio al bluastro; spesso sono inestetismi che compromettono la freschezza e la bellezza dello sguardo, conferendo a chi ne soffre un aspetto stanco. Possono essere legate a molti fattori: carenze vitaminiche, carenze di ferro, stanchezza e mancanza di sonno e fattori specifici come l’avanzare dell’età, lo stress, l’utilizzo di alcuni farmaci, il fumo oppure la predisposizione a determinate patologie ne possono accentuare e facilitare l’insorgenza.

L’insorgenza di occhiaie a volte può essere legato a fastidiosi eventi allergici, di natura transitoria, che si manifestano con la Primavera e le infiorescenze.

Con l’avanzare dell’età e con cattive abitudini cosmetiche, le occhiaie possono diventare croniche a causa dell’accumulo nel derma più superficiale di pigmenti, come la melanina, che rimangono depositati per molto tempo prima di essere eliminati. In questo caso è particolarmente utile applicare regolarmente un filtro protettivo per il sole.

Le BORSE si presentano invece con un gonfiore a livello della zona perioculare, causato da ritenzione idrica e indebolimento dei tessuti che rivestono e circondano l’occhio. Spesso è associato anche una riduzione della capacità dei vasi sanguigni di dilatarsi e costringersi per  facilitare il normale flusso sanguigno. La formazione delle borse sotto gli occhi può essere  causata da una predisposizione familiare e costituzionale, nonché da scorrette abitudini giornaliere. In questo caso gioca un ruolo importante l’alimentazione, il fumo, la mancanza di sonno e a volte la disattenzione di utilizzare prodotti make-up aggressivi che tendono ad irritare il tessuto e richiamare mediatori dell’infiammazione con la conseguente formazione di edema.

Ricordo a proposito, l’importanza di utilizzare prodotti cosmetici dermatologicamente testati soprattotto a livello oftalmico e di rimuovere il trucco tutte le sere prima di andare a dormire.

Rimedi Naturali

Senza molti giri di parole, in entrambe i casi, l’utilizzo di rimedi giornalieri privi di effetti collaterali e buone abitudini di vita sana possono ridurre se non risolvere tali problematiche. Utilizzare:

VITAMINA C : ne abbiamo già parlato nell’articolo sull’ ARANCIA ma è opportuno ribadire la capacità da parte di questa vitamina di uniformare il colorito, esfoliare e stimolare la produzione di collagene, riempiendo il tessuto dall’interno e rafforzando la struttura dermica

CENTELLA: utilizzata a livello sistemico sotto forma di gocce, concentrati o compresse e localmente sotto forma di creme, gel contorno occhi, è in grado di stimolare la microcircolazione, mantenendo l’elasticità dei vasi sanguigni e favorendo il drenaggio dei liquidi in eccesso

CAFFEINA: stimola la mobilizzazione degli acidi grassi nell’ipoderma aumentando e mantenendo l’elasticità dei tessuti e dei muscoli della zona perioculare, funge da discreto filtro solare evitando l’iperpigmentazione in casi di occhiaie severe; è inoltre utile a livello sistemico per stimolare la diuresi ed evitare il ristagno dei liquidi, tenendo però bene presente i potenziali effetti collaterali legati alla dose della caffeina (tachicardia, palpitazioni, irritabilità, insonnia ecc)

CAMOMILLA: applicata localmente a mò di impacco è utilissima per decongestionare e ridurre il gonfiore della zona perioculare, donando freschezza allo sguardo e sensazione di leggerezza

THE: grazie alla teina e ad altri principi attivi come i tannini, il the ha un’azione antiossidante, antinfiammatoria, stimola la circolazione e riesce a migliorare gonfiore e ritenzione idrica. Può essere applicato  localmente come la camomilla, sotto forma di bustina direttamente sulla palpebra dopo essere state messe in congelatore per 15 minuti.

Oltre a questi rimedi sappiate che esitono correttori in grado di camuffare, coprire completamente le occhiaie: la tecnica del camouflage sfrutta la manualità e i colori per annullare inestetismi e regalare un’aspetto naturale e radioso

Autore

Eloisa Mauri 20 posts

Laureata in Farmacia con tesi sperimentale in ambito oncologico e biologia molecolare mi sono appassionata a ricercare soluzioni mirate alla Salute, al Benessere e alla Cura di chi incontro: il mio motto è “Quanto piu’ gia’ si sa, tanto piu’ bisogna ancora imparare” ecco perche’ ho da subito allargato i miei studi diventando Farmacista esperta in Fitoterapia, Medicina Omeopatica e Bioterapie integrate, specializzandomi in Dermocosmesi, Tricologia e Kutologia, appronfondendo la mia formazione con la specializzazione in tecniche di make-up correttivo e camouflage.

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You might also like