Estate e sport all’aria aperta. Quali preferire?

Estate e sport all’aria aperta. Quali preferire?

Estate e sport all’aria aperta. Quali preferire?

L’estate non è solo caldo, afa e sudore. L’estate è voglia di libertà, di benessere, di aria pura e movimento. E allora approfittiamone, possibilmente fuori dalla città e fuori dalle mura di una palestra o di una piscina. L’attività fisica all’aperto va praticata a contatto con la natura, perché è così che ne possiamo trarre il massimo giovamento per la nostra salute.

Che vuol dire fare sport all’aria aperta per il nostro organismo?

  • Vuol dire respirare meglio,
  • scaricare ansia e stress,
  • migliorare i valori della pressione sanguigna,
  • ossigenare i muscoli e migliorare la forma fisica,
  • consumare più calorie,
  • prevenire malattie cardiovascolari, obesità e osteoporosi,
  • e grazie alla luce del sole vuol dire anche fare scorta di vitamina D per le ossa.

 

Sport all’aria aperta sì, ma bisogna avere delle accortezze

Non si fa sport svegliandosi alle 11 del mattino e decidendo di andarsi a fare una pedalata!

D’estate è consigliabile fare attività fisica al mattino presto o nel pomeriggio, quando il sole è meno “virulento” e mai subito dopo pranzo. Correre, andare in bicicletta, camminare, giocare a tennis o a beach-volley, eccetera, sono tutte attività aerobiche che fanno bene, purché ciascuno di noi sappia tener conto della propria preparazione fisica e dei propri limiti. Non ci si può improvvisare atleti se per mesi l’attività fisica è stata ridotta ai minimi termini. Pertanto su qualsiasi sport cada la nostra scelta, è importante che venga affrontato con gradualità e che prima di iniziare delle sessioni di “movimento o allenamento” si faccia sempre un breve riscaldamento muscolare. Alla fine della sessione è bene fare stretching per distendere i muscoli.

Da soli o in compagnia?

Anche questa è una scelta soggettiva. Essere in gruppo o anche solo in compagnia di un amico per molte persone è più piacevole, oltre al fatto che l’essere insieme in alcuni casi, come ad esempio in lunghe pedalate in bicicletta o lunghe nuotate, può rappresentare anche una forma di sicurezza.

Quali sport preferire?

Ad ognuno lo sport che piace. La scelta oltre che dettata dal piacere dipende poi dal luogo dove ci si trova; se siamo in montagna avremo più opportunità di fare trekking, al mare di fare nuotate.

Quale attività scegliere dipende dall’età, dalle capacità, dal fisico. Ci sono sport per tutte le età come il nuoto, e sport che richiedono una preparazione atletica specifica o condizioni fisiche particolari. Se soffriamo di mal di schiena o abbiamo problemi alle articolazioni forse è meglio evitare di correre.

L’importante è rispettare sé stessi e la natura che ci circonda.

 

Silvia Taurelli

Autore

VediamociChiara 48 posts

VediamociChiara è il blog dedicato alle donne che vogliono saperene di più sulla salute propria e di tutta la famiglia. I temi trattati sono vari: contraccezione, età fertile, perimenopausa, cure per l’infertilità, pillola del giorno dopo, nutraceutici, farmaci di nuova generazione, terapie per la cura dell’acne o della sindrome dell’ovaio policistico, iniziative benefiche come la Race for the Cure di Komen Italia.

Lascia il tuo commento

You might also like