Farmaci, droni e Nuovi Servizi

Farmaci, droni e Nuovi Servizi

Le prime comparse della parola drone nelle cronache così come nel dibattito pubblico, erano principalmente contestualizzate all’interno di scenari di guerra o conflitto.

Di recente l’utilizzo di droni per uso civile sta invece letteralmente spopolando, aprendo di fatto le porte a possibili servizi, innovativi e tecnologicamente avanzati, che potrebbero migliorare  la vita di molte persone.

I nuovi servizi

Oltre l’utilizzo “ludico-professionale” di droni volanti, come ad esempio l’impiego per la ripresa di immagini aeree  a bassa quota, alcune aziende hanno cominciato ad interessarsi alla potenzialità di vari servizi basati sull’utilizzo di droni. Amazon ad esempio ha già annunciato che, nei prossimi anni, integrerà i propri servizi di trasporto attraverso l’utilizzo di droni: un ordine potrebbe essere evaso nell’arco di pochi minuti con una consegna diretta a nel giardino di casa.

Droni e Farmaci

La velocità, la possibilità di consegnare piccoli pacchi a domicilio in pochi minuti con un servizio aereo rapido e preciso hanno fatto accendere la lampadina a Quiqui (pronunciato ‘Quicky’, che significa rapidamente), startup di San Francisco che fornirà di consegna di farmaci a domicilio H24 mediante piccoli droni di cui avevamo parlato qualche tempo fa.

Servizi avanzati e valore sociale

Con la prima apertura al commercio digitalizzato di farmaci da banco avvenuta attraverso la normativa che consente, dal 1° luglio, la vendita di farmaci online; questa cambio ha determinato che la ricezione di farmaci a domicilio non è più un miraggio o un’esclusiva del commercio illegale.

In un primo momento si potrebbe pensare infatti ad un raffinato servizio per per persone molto pigre, ma non è così. La possibilità di consegna di farmaci a domicilio (per ora legata ai soli farmaci a vendita libera) ha infati un forte impatto nella realizzazione di servizi di consegna dedicati per persone anziane o con difficoltà motorie. Persone, per cui anche l’acquisto di una banale aspirina potrebbe rivelarsi una azione piena di difficoltà insormontabili.

Cosa ci aspetta

Il futuro potrebbe essere quello in cui il medico prescrive la terapia autorizzando il paziente all’ordine e all’acquisto del farmaco – magari attraverso Pharmawizard stesso! – che gli verrà recapitato direttamente a domicilio. Attraverso uno smartphone si potrà controllare lo stato di una consegna, lo svolgimento della terapia, ecc…

Ma attenzione: il futuro di cui parliamo potrebbe essere questione di settimane!

Autore

Pharmawizard 289 posts

Pharmawizard è il servizio digitale gratuito - app e desktop - che risolve il problema della ricerca di informazioni affidabili sui farmaci. Con Pharmawizard è possibile avere sempre a portata di mano la soluzione intelligente per gestire al meglio i propri farmaci e tutelare la propria salute.

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You might also like