Igiene in gravidanza: come prendersi cura del proprio corpo nei 9 mesi

Igiene in gravidanza: come prendersi cura del proprio corpo nei 9 mesi

Una corretta igiene personale è importante anche e soprattutto in gravidanza, periodo durante il quale il corpo affronta delle modificazioni. Come possiamo prendercene cura al meglio?

Pelle

Durante la gravidanza il corpo subisce delle modificazioni che rendono la pelle molto più sensibile. Concedersi un bagno o una doccia calda a fine giornata è importante non solo per rilassarsi, ma anche per nutrire la pelle. L’acqua non dovrebbe essere né troppo fredda né troppo calda, rimanendo ad una temperatura intorno ai 35°C. Un’attenzione particolare deve essere rivolta ai prodotti che si utilizzano poiché questi, passando attraverso la pelle, vengono assorbiti dall’organismo.
Per idratare la pelle sarebbe preferibile scegliere prodotti naturali come l’olio di mandorle dolci, di jojoba, di oliva o di germe di grano. Questi, assolutamente innocui per l’organismo, nutrono la pelle e la rendono più elastica, diminuendo l’incidenza di smagliature e dando sollievo al classico prurito che si presenta in gravidanza su pancia e seno.

Capelli

I capelli possono essere lavati ogni volta che si presenta il bisogno. Come per la pelle, sarebbe più indicato l’utilizzo di prodotti più naturali, magari quelli sulla cui etichetta è scritto: “senza petrolati”, “privo di parabeni”, “senza siliconi”, “senza coloranti” o “con ridotte quantità di conservanti”.  Sarebbe opportuno evitare invece tinture, le quali possono penetrare nel cuoio capelluto e causare un effetto avverso per il feto o una dermatite allergica da contatto per la madre.

Depilazione

Per quanto riguarda la depilazione, sono da evitare le cerette (soprattutto a caldo) in quanto potrebbero causare la rottura di capillari e le creme depilatorie, per la possibilità di reazioni allergiche. Si consiglia quindi l’utilizzo di rasoi e lamette per tutta la durata della gravidanza.

Igiene intima

Durante la gravidanza si verifica un aumento delle secrezioni vaginali sin dai primi mesi che tende ad aumentare successivamente. Di norma non è accompagnato da altre complicazioni e richiede soltanto frequenti lavaggi con acqua e sapone neutro. Qualora le secrezioni fossero accompagnate da altri sintomi come bruciore e/o prurito sarebbe opportuno rivolgersi alla propria ostetrica o al proprio ginecologo.

Igiene orale

In gravidanza è molto importante un’accurata igiene orale che preveda l’uso dello spazzolino dopo ogni pasto con dentifricio possibilmente omeopatico o salino.  Sarebbe bene curare eventuali carie e pulire con molta attenzione i denti in modo da evitare eventuali gengiviti, frequenti nel corso della gravidanza. Qualora fosse necessario l’esecuzione di un’anestesia locale questa non è controindicata in gravidanza, non presentando rischi né per la madre né per il feto.

Marta Vettori

Scrivi a Marta: ostetrica.martav@gmail.com

Autore

Marta Vettori 21 posts

Mi sono laureata con Lode all’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, svolgendo il tirocinio formativo presso l’ospedale “S. Giovanni Calibita, Fatebenefratelli Isola Tiberina. Subito dopo la laurea, ho iniziato a partecipare a corsi di aggiornamento specifici per la professione ostetrica che mi permettessero di ampliare le mie conoscenze, in modo da poter al meglio stare al fianco della donna in ogni fase della sua vita. Esercito la libera professione sul territorio di Roma, cosa che amo perché mi permette di esercitare le mie competenze in un modo più naturale, dando assistenza "su misura”. Essere ostetrica per me significa valorizzare la figura femminile in ogni sua piccola sfaccettatura, concedere spazio alla coppia, ascoltare il neonato e i suoi bisogni, sostenere, consigliare, stare accanto, lasciare che la natura faccia il suo corso, ascoltare e osservare con le mani dietro la schiena.

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You might also like