Il massaggio perineale in gravidanza

Il massaggio perineale in gravidanza

La gravidanza induce nel corpo della donna modificazioni che la accompagneranno durante tutto il percorso-nascita. È importante che la futura mamma si prenda cura di sé acquisendo coscienza di queste modifiche. L’utilizzo dei massaggi è uno dei modi migliori per farlo. In questo articolo volgeremo la nostra attenzione sulla pratica del massaggio in una delle zone maggiormente esposte a tali cambiamenti: il perineo.

Cos’è il perineo?

Il perineo è quella zona che si trova tra la vagina e il retto.

Perché praticare il massaggio perineale?

La vagina e il perineo devono lavorare molto durante il parto e per questo può essere utile effettuare massaggi già in gravidanza per migliorare il benessere di questa zona e prevenire alcuni problemi che possono insorgere.

Ci sono rischi e/o benefici?

La pratica non è assolutamente dannosa, i benefici variano da donna a donna e anche dalla continuità con la quale si pratica il massaggio. In ogni caso vi saranno molti benefici tra i quali:

  • migliore conoscenza e confidenza con il proprio corpo;
  • miglioramento della capacità di rilassamento in generale e del perineo in particolare (pertanto visite ginecologiche meno fastidiose e miglior controllo durante il parto);
  • miglior recupero dopo il parto.

Quando si inizia a praticare il massaggio e con quale frequenza?

 Dalla 28esima settimana di età gestazionale. Bisogna praticarlo almeno 3 volte alla settimana e la durata di ogni massaggio non deve essere inferiore ai 5 minuti.

 Chi esegue il massaggio?

 Il massaggio può essere praticato dalla donna stessa (auto-massaggio) o dal proprio partner.

Come si esegue il massaggio?

Consiste in un’azione semplice, priva di rischi e di costo; le prime volte è consigliabile utilizzare uno specchio ed osservare il perineo durante il massaggio.

1. Svuotare la vescica e il retto se lo si percepisce pieno.

2. Lavarsi bene le mani ed assicurarsi che le unghie non siano troppo lunghe per evitare di procurarsi escoriazioni.

3. Scegliere un luogo adeguato, intimo, che permetta di rilassarsi e di sentirsi a proprio agio.

4. Scegliere una posizione confortevole per praticare il massaggio (semisdraiata sul letto, seduta sul bidet o sulla toilette, ecc.).

5. Concentrarsi sul respiro: rendere le inspirazioni e le espirazioni sempre più lunghe, fino ad arrivare ad unrilassamento muscolare del corpo completo  per eliminare le tensioni.

6. Quando ci si sente pronte, introdurre in vagina il pollice, appena ricoperto di crema o di olio, percorrendo le grandi e le piccole labbra. La gradualità del contatto previene irrigidimenti tissutali e concilia il rilassamento. (figura 1)massaggio perineale

figura 1

7. Eseguire movimenti circolari, per aumentare la circolazione sanguigna e la sensibilità di tutta la regione, seguendo un movimento dalle ore 3 alle ore 9 e viceversa. Tempo: almeno 2,5/3 minuti. (vedi figura 2 e 3)

massaggio perineale

figura 2

massaggio perineale

figura 3

8. Quando non si avvertono tensioni muscolari ed è stato raggiunto il massimo livello di confidenza con la regione perineale passare a questo punto. Durante un’espirazione effettuare delicatamente con il pollice in vagina uno stiramento verso il basso, sino ad avvertire una lieve sensazione di bruciore (la sensazione sarà simile a quella che si sperimenterà nella fase espulsiva del parto al passaggio della testa fetale). Tempo: almeno 2,5/3 minuti. (vedi figura 4)

massaggio perineale

figura 4

Praticare complessivamente il massaggio per almeno 5 minuti.

Come capire se il massaggio è efficace?

Col passare del tempo si impara a controllare la muscolatura intima del perineo, riuscendo a inibire il riflesso di contrazione e promuovendo la reazione di apertura.

 Scrivi a Rossana e Sabrina: ostetriche.rosarossa@gmail.com

Autore

Rossana e Sabrina 10 posts

Siamo Rossana e Sabrina, le ostetriche Libere professioniste “RoSa RosSa”. La nostra amicizia, nata all’inizio del percorso universitario, si è consolidata in questa collaborazione; la nostra grande passione ci ha spinte insieme verso un modo di essere che è per noi più di un semplice mestiere. Siamo ostetriche attive sul territorio, sempre pronte ad accompagnare e sostenere la donna nelle varie fasi della sua vita: dalla nascita all’adolescenza, dalla gravidanza alla menopausa. Scrivici a ostetriche.rosarossa@gmail.com

Lascia il tuo commento

You might also like