Intolleranze alimentari: sintomi, test e farmaci

Intolleranze alimentari: sintomi, test e farmaci

I sintomi delle intolleranze alimentari, che spesso vengono confuse per allergie, possono essere diversi, anche in ragione dei diversi alimenti che possono originarle.

Ecco dunque un ‘piccolo kit’ di informazioni per conoscere le intolleranze alimentari, riconoscerne i sintomi e quale relazione c’è con l’assunzione di alcuni farmaci.

Intolleranza o allergia?

Le intolleranze alimentari, a differenza delle  allergie alimentari, sono delle reazioni metaboliche. Un’intolleranza ad un alimento, infatti, è comunemente originata dalla scarsa presenza, o  assenza, di alcuni enzimi digestivi. Un’intolleranza comune come quella al lattosio, ad esempio, compare quando l’enzima (la lattasi)  che dovrebbe scomporlo in molecole più piccole e renderlo digeribile all’intestino  manca o è scarsamente presente.

Quando questo processo non avviene l’intestino si infiamma generando dolori, fastidi ed altri sintomi.

Le allergie alimentari, invece, sono reazioni immunitarie: l’assunzione di determinati alimenti scatena il sistema immunitario contro molecole che sono avvertite come una minaccia dall’organismo.

Intolleranze e sintomi

Sebbene i sintomi di un’intolleranza siano piuttosto evidenti, i problemi  nel riconoscerli stanno spesso nella difficoltà delle persone a collegare tali disturbi con ciò che mangiano. Bisogna pertanto stare attenti a quando si sperimentano frequentemente:

  • Coliche;
  • Diarrea;
  • Dolori muscolari;
  • Dimagrimento o ingrassamento eccessivi e improvvisi;
  • Gas intestinali;
  • Intestino irritabile;
  • Nausea e vomito;
  • Sinusite.

Ma non  bisogna trascurare alcune manifestazioni come: ansia, depressione, disturbi del sonno, sindrome premestruale e stanchezza cronica.

Le intolleranze si riconoscono con un test?

Generalmente esami del sangue specifici possono essere sufficienti ad individuare alcune tra le più frequenti intolleranze alimentari (che non vanno comunque confuse con il RAST test, utilizzato per individuare le allergie alimentari). Può essere anche molto utile per la diagnosi, però, seguire una dieta di evitamento, che, come dice il nome stesso, consiste nell’evitare per un certo periodo di tempo l’assunzione di alcuni alimenti di cui si sospetta.

In altri casi possono essere necessari altri test, come l’esame delle feci o esami più invasivi come la colonscopia e la gastroscopia; in ogni caso si tratta  di pratiche non complesse  e non dolorose.

E i farmaci?

Le intolleranze alimentari non hanno rimedio farmacologico, sebbene in farmacia possiamo trovare molti alimenti speciali prodotti specificatamente per alcune intolleranze, come ad esempio alimenti senza glutine (la celiachia parte da una reazione immunitaria, ma vi sono anche molti soggetti intolleranti al glutine senza essere celiaci), aproteici, senza zucchero, ecc.

Lattosio e glutine, però, sono spesso tra gli eccipienti di molti farmaci. Questo è un fatto poco noto e le persone spesso assumono un farmaco senza pensare che, come per un alimento, vi sia questa possibilità. Pharmawizard è stato progettato anche per questa esigenza e, attraverso un rapido, click, si possono selezionare i farmaci che contengono o meno lattosio, glutine o glucosio (importante per i soggetti diabetici).

Pharmawizard è la soluzione più comoda per poter pensare alla nostra salute senza rischi.

Pharmanow è la farmacia online dove trovare i propri prodotti preferiti e riceverli comodamente a casa, con risparmio di tempo e denaro.

 

Pharmanow

Autore

Pharmawizard 289 posts

Pharmawizard è il servizio digitale gratuito - app e desktop - che risolve il problema della ricerca di informazioni affidabili sui farmaci. Con Pharmawizard è possibile avere sempre a portata di mano la soluzione intelligente per gestire al meglio i propri farmaci e tutelare la propria salute.

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You might also like

Mangiare Intelligentemente
Mangiare Intelligentemente