La grande rivoluzione: la salute digitale

La grande rivoluzione: la salute digitale

Come e in quanti cercano una salute migliore online

È in atto un cambiamento, un’evoluzione del modo in cui le persone si approcciano alla salute e si prendono cura di se stesse.

Hai mai cercato su internet opinioni su un medicinale, rimedi a un particolare sintomo o una farmacia di turno? Be’, non sei l’unico.

INFOGRAFICA PHARMAWIZARD 2014 (2)Sono circa 300.000 i messaggi che mensilmente parlano di salute sui social network e a scriverli sono i giovanissimi (il 49,5% degli utenti che hanno tra i 18 e i 20 anni) come anche i più adulti (il 31,1% degli utenti compresi tra i 45 e i 64 anni). Ma soprattutto, lo fanno sia i pazienti che i medici.

Infatti, oltre il 40% dei pazienti si dichiara influenzato dalle informazioni trovate online e il 72% di loro ne discute abitualmente con il proprio medico o con altri pazienti, diffondendo un gran numero di notizie e esperienze legate alla salute personale.

Intanto, secondo l’Eurisko, il medico moderno si dimostra sempre più propenso ad aggiornarsi online, nonché favorevole all’introduzione della tecnologia come mezzo di comunicazione con il paziente. Su un campione di 203 medici generici, il 45% condividerebbe online esami e referti medici, il 33% ricorderebbe esami di controllo ai pazienti, il 31% sarebbe favorevole ad assistere il paziente con più mezzi online, il 62% già usa email e interagisce online per comunicare con i pazienti.

Sono in tutto 25 milioni di italiani ad essere online e il 41,7% utilizza il web per cercare esattamente quello che cerchi tu.

Ed è così che, secondo una recente indagine del Censis, sempre più persone fanno affidamento al web per ricercare notizie sulla salute e per curarsi senza rivolgersi al medico. Uno scenario, insomma, tendente al “fai da te”. Tuttavia, l’automedicazione improvvisata rischia di rivelarsi una scelta spesso negativa, portando a sprechi e a un peggioramento della propria patologia, ma è anche indice di una crescente necessità da parte degli utenti di reperire informazioni accessibili e qualificate e di condividere le proprie esperienze.

È pur vero che in questo ambito è assai difficile distinguere tra fonti attendibili o meno e trovare siti che siano in grado di rispondere in maniera chiara e semplice ai bisogni degli utenti.

Pharmawizard nasce così: dal bisogno di offrire un mezzo d’informazione unico e centralizzato che si rivolga adeguatamente a tutti i cittadini e per stimolare il medico a un dialogo con il paziente basato su informazioni provenienti solo da fonti ufficiali.

Ma non è tutto, Pharmawizard è una app che sa anche come seguire i trend tecnologici, motivo per il quale è disponibile per entrambi i sistemi operativi più diffusi sul mercato: iOS (usato dal 43,7% degli utenti) e Android (usato dal 44,6% degli utenti).

La salute sceglie il digitale, tu scegli Pharmawizard.

 

Autore

Pharmawizard 286 posts

Pharmawizard è il servizio digitale gratuito - app e desktop - che risolve il problema della ricerca di informazioni affidabili sui farmaci. Con Pharmawizard è possibile avere sempre a portata di mano la soluzione intelligente per gestire al meglio i propri farmaci e tutelare la propria salute.

Lascia il tuo commento

You might also like