Lo sbiancamento dentale professionale

Lo sbiancamento dentale professionale

Lo sbiancamento è una procedura che rimuove le macchie dalla superficie dei denti e dona ad essi un colore più bianco e brillante.

Il colore dei denti è un fattore individuale,il bianco presenta sfumature che vanno dal giallo al grigio, varia da un dente ad un altro e nell’ambito del singolo dente.
Il cambiamento di colore dei denti dipende dall’età, da alcuni alimenti (caffè, the, vino rosso, liquirizia), dal fumo e da alcuni farmaci.

Lo sbiancamento dentale professionale

Lo sbiancamento dentale deve essere preceduto da una visita professionale e un’igiene orale per la rimozione della placca, del tartaro e delle macchie superficiali.
Per lo sbiancamento professionale in studio,vengono utilizzati agenti sbiancanti ad alta concentrazione potenziati da specifiche lampade.
I mezzi sbiancanti più  utilizzati sono a base di perossido di idrogeno o perossido di carbammide.

La procedura

Il prodotto in forma di gel viene posto sui denti dopo aver protetto le mucose orali mediante una barriera (diga).
La procedura è indolore può solo causare nelle prime ore successive al trattamento una sensibilità dentinale
Il gel viene quindi rimosso e i denti vengono irrigati con getto d’acqua.
si ottiene così un grado di sbiancamento che varia da persona a persona, varia in base alla situazione di partenza e a ciò che ha determinato la colorazione.

Autore

Antonino Corpaci 8 posts

Medico chirurgo odontoiatra e specialista in chirurgia odontostomatologica ed implantologia orale. Oggi il dottor Corpaci, grazie alle proprie capacità professionali ed alla passione per il suo lavoro, è anche manager di diversi studi odontoiatrici della capitale.

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You might also like