L’odore del neonato e altri espedienti della natura

L’odore del neonato e altri espedienti della natura

La natura è perfetta, ha pensato ad ogni piccolo particolare per la sopravvivenza e lo sviluppo delle proprie creature, così ha creato molti piccoli trucchetti per far sì che la mamma si prenda cura del bimbo e che quest ultimo segua il suo istinto per nutrirsi.

Liquido amniotico

Partiamo dai collegamenti tra la gravidanza e il post parto. Il liquido amniotico culla e protegge dagli urti il feto durante la gravidanza, ma svolge in modo involontario anche un’altra importante funzione, aiuta il bimbo ad imparare a deglutire e a fare degli atti respiratori preparatori ma incompleti in vista della nascita. Tutto ciò permette al cucciolo di assaporare il gusto e sentire l’odore del liquido amniotico.

La natura, nella sua perfezione, ha fatto sì che il colostro abbia lo stesso odore e lo stesso gusto del liquido amniotico. In questo modo, alla nascita, il neonato è attratto dal seno materno che emette quell’odore già conosciuto, e a succhiarlo per ricercarne il gusto già provato, ricavando così il nutrimento.

“Il colostro è il primo latte prodotto dal seno prima dell’arrivo della montata lattea”

La fretta ospedaliera ha fatto perdere la lenta ritualità dell’incontro tra mamma e bimbo dopo la nascita, ma se lasciassimo alla natura seguire il suo corso, vedremmo come la mamma tocca, annusa, osserva il proprio cucciolo appena nato per poi porlo solo in un momento successivo sul suo petto. A questo punto il neonato con piccoli movimenti effettuati con braccia e gambe si arrampica sul seno delle mamma (Breast Crawl) e cerca con la bocca il capezzolo.

La vista

Un’altra intelligente scelta della natura riguarda la vista del neonato. Lui vede bene a circa 30 cm di distanza, che risulta proprio essere la misura che intercorre tra mamma e bimbo durante l’allattamento, ; pertanto lui ricercherà lo sguardo vicino della madre e lei lo guarderà amorevolmente innamorandosene sempre di più. Inoltre il neonato è maggiormente attratto dalle figure tonde piuttosto che da quelle quadrate e il seno ha un forma tondeggiante, pertanto lo ricerca anche con lo sguardo.

L’odore del neonato: la cosa più importante

Ma anche l’odore del bimbo stesso è un ottimo trucchetto utilizzato dalla natura; numerosi studi hanno evidenziato come l’odore del proprio cucciolo, imparato a riconoscere già dai primi giorni di vita, susciti senso di accudimento e sensazioni di piacere nella propria mamma, diventando così come una droga positiva per la donna.

Insomma, la natura è perfetta, basta rispettarla!

Autore

Rossana e Sabrina 10 posts

Siamo Rossana e Sabrina, le ostetriche Libere professioniste “RoSa RosSa”. La nostra amicizia, nata all’inizio del percorso universitario, si è consolidata in questa collaborazione; la nostra grande passione ci ha spinte insieme verso un modo di essere che è per noi più di un semplice mestiere. Siamo ostetriche attive sul territorio, sempre pronte ad accompagnare e sostenere la donna nelle varie fasi della sua vita: dalla nascita all’adolescenza, dalla gravidanza alla menopausa. Scrivici a ostetriche.rosarossa@gmail.com

Lascia il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You might also like