Cosa sono ortoressia e bigoressia?

Cosa sono ortoressia e bigoressia?

Ortoressia e bigoressia sono due termini che hanno a che fare con il cibo, ma anziché goderne, le persone che ne soffrono esprimono un disagio con esso. Si tratta, infatti, in entrambi i casi, di disturbi alimentari.

Siamo tutti esposti a sollecitazioni socio-culturali che propongono prototipi di bellezza, che stimolano un’esagerata preoccupazione di apparire fisicamente perfetti e dinamici e che influenzano, spesso in maniera distorta, il nostro comportamento nei confronti del cibo. Aggiungiamo poi i fenomeni “mucca pazza”, “aviaria” e OGM.  Tutto questo ci porta ad essere più attenti nello scegliere gli alimenti da portare sulle nostre tavole.

Ma non tutti riescono a fare un uso corretto ed equilibrato delle diverse pressioni esterne ed in particolare il rischio che si sviluppi un disturbo alimentare, aumenta in coloro che per motivi, genetici, personali o familiari, siano predisposti.

Chi è affetto da tali disturbi infatti, non intende semplicemente fare una dieta per sentirsi meglio o per perdere qualche chilo di troppo; l’ortoressico è fissato dal nutrirsi in maniera rigorosamente “giusta”, il bigoressico invece è insoddisfatto del proprio aspetto fisico e deve migliorarlo.

Ortoressia

L’ Ortoressia indica uno stato ossessivo di ricerca e meticolosa selezione di alimenti “puri”, che non inquinino il corpo. Gli ortoressici comprano solo alimenti che siano assolutamente incontaminati, dei quali si conosca la provenienza e la composizione organolettica.

Diversi giorni in anticipo pianificano ogni singolo pasto, dedicano molto tempo alla preparazione dei piatti, rinunciano alla cena fuori o a casa di amici, perché non hanno il controllo sulla scelta degli alimenti e provano ripugnanza per come si nutrono gli altri.

Questo atteggiamento così rigoroso, aumenta la considerazione ed il rispetto di sé  stessi, dimostrando un autocontrollo che gli altri non hanno. L’inosservanza di queste regole accresce invece il rimorso. Per l’ortoressico il cibo non è piacere e non è la quantità che conta, ma la qualità.

Un simile disagio può compromettere seriamente la propria vita sociale, portare a malnutrizione e ad una eccessiva perdita di peso.

Bigoressia

Chi soffre di bigoressia ha invece l’assillo di avere un fisico troppo esile, anche se in realtà è normale, se non addirittura ben sviluppato e atletico. I bigoressici, sono assidui frequentatori di palestre. L’allenamento per loro è una priorità assoluta, il dover irrobustire il proprio fisico una necessità per sentirsi sicuri di sé. Anche di fronte ad una forma fisica invidiabile, la continua insoddisfazione della propria immagine li porta a proseguire spasmodicamente l’esercizio fisico e in aggiunta, pur di sviluppare una considerevole massa muscolare, si sottopongono a diete iperproteiche, abusando di anabolizzanti.

Come per l’ortoressia la sfera sociale e le relazioni sono fortemente a rischio, così come a rischio è l’aspetto nutrizionale.

Silvia Taurelli

Autore

VediamociChiara 48 posts

VediamociChiara è il blog dedicato alle donne che vogliono saperene di più sulla salute propria e di tutta la famiglia. I temi trattati sono vari: contraccezione, età fertile, perimenopausa, cure per l’infertilità, pillola del giorno dopo, nutraceutici, farmaci di nuova generazione, terapie per la cura dell’acne o della sindrome dell’ovaio policistico, iniziative benefiche come la Race for the Cure di Komen Italia.

Lascia il tuo commento

You might also like