Perché si chiama Bugiardino?

Perché si chiama Bugiardino?

Già, perché si chiama bugiardino? Bisogna ammettere che il termine ‘bugiardino’ riferito ad un documento ufficiale (alias, il foglio illustrativo) che leggiamo per avere informazioni certe e certificate sui farmaci non è proprio il massimo.

Tuttavia una cosa è certa: etimologicamente il termine bugiardino non può che essere il diminutivo dell’aggettivo ‘bugiardo’, che, come sappiamo,  in genere viene attribuito ad una persona che non può far certo vanto della sua sincerità (o forse lo fa proprio perché è un bugiardo!). Ciò che non è stato mai chiarito del tutto, però, è come questo termine sia transitato nel gergo medico.

Qualche ipotesi

Qua e là nei meandri dei nostri dialetti e dei lessici regionali possiamo trovare alcuni indizi della strano scambio tra bugiardino e foglio illustrativo. In Toscana – precisamente nell’area del senese – fino a qualche tempo fa gli anziani avevano l’abitudine di chiamare il ‘bugiardo’ la locandina (spesso folkloristica) dei quotidiani affissa  fuori dalla edicole. Forse l’associazione nasce dal fatto che, allo stesso modo del bugiardo, anche il bugiardino svolge quella stessa funzione di “testo illustrativo”.

Bugiardino - locandina

Il “Bugiardo”

In ogni caso, chiamare ‘bugiardo’ o ‘bugiardino’ un prodotto di stampa che dovrebbe servire ad informare, doveva anche essere un modo ironico per indicare la poca fiducia riposta in quello che si stava leggendo.

Un’altra ipotesi  fondata sull’ ”etimologia ironica”, infatti, fa risalire il termine bugiardino al “bugiardello”, ovvero il nome con cui gli antifascisti appellavano il giornale “Il Telegrafo”. Questo giornale era di proprietà della famiglia di Galeazzo Ciano, politico e diplomatico genero di Mussolini, e non sembrava brillare per imparzialità e trasparenza dell’informazione.

Il Bugiardino non dice la verità? Strano!

Le ipotesi etimologiche sull’adozione di questo termine nel campo medico-farmacologico rimangono solo ipotesi. Più verosimilmente l’associazione tra il termine bugiardino ed il foglio illustrativo che oggi troviamo nelle confezioni di tutti i farmaci deve essere avvenuta, per altre ragioni, nell’epoca in un cui la farmacopea non era ancora un’attività “istituzionalizzata”.  Prima, infatti, nella categoria “farmaci” non era raro trovare pozioni, unguenti ed elisir che promettevano effetti  tanto miracolosi quanto improbabili. Effetti che venivano per l’appunto illustrati su etichette o “foglietti illustrativi” redatti  con uno spirito più pubblicitario che informativo.

Ma anche quando si trattava effettivamente di farmaci, fino a qualche decennio fa, i foglietti illustrativi, non essendo ancora scritti secondo precisi criteri, erano spesso “popolati di omissioni”: si nascondevano ed omettevano volontariamente dati od effetti collaterali gravi che potessero pregiudicare commercialmente il farmaco. E’ bene ribadire che stiamo parlando di un’altra epoca e che oggi le informazioni presenti sul foglietto illustrativo sono meticolosamente verificate.

Il Foglio illustrativo

Oggi incorriamo sempre meno nella parola ‘bugiardino’ e sempre più spesso invece sentiamo parlare di  ‘foglietto illustrativo’. Tuttavia, il termine effettivamente corretto con cui la stessa AIFA indica il documento ufficiale che le aziende farmaceutiche devono produrre, secondo precisi schemi, per commercializzare un farmaco, è ‘Foglio Illustrativo’.

Che si chiami bugiardino, bugiardello, monografia, foglio o foglietto illustrativo la sostanza non cambia. Il foglio illustrativo è un importante strumento di comunicazione, anche se, per esigenze di completezza, spesso risulta essere troppo tecnico per essere letto da persone non addette ai lavori.

Utilizzando Pharmawizard, invece, si possono avere sempre a portata di mano tutti i fogli illustrativi dei farmaci in commercio e consultare le informazioni di cui si ha bisogno attraverso una pratica e comoda preview.

Le funzionalità di Pharmawizard sono state appositamente studiate per aiutare tutti a comprendere meglio il mondo dei farmaci e rendersi sempre più protagonisti della propria salute.

Autore

Pharmawizard 284 posts

Pharmawizard è il servizio digitale gratuito - app e desktop - che risolve il problema della ricerca di informazioni affidabili sui farmaci. Con Pharmawizard è possibile avere sempre a portata di mano la soluzione intelligente per gestire al meglio i propri farmaci e tutelare la propria salute.

1 Comment

Lascia il tuo commento

You might also like