La cistite: sintomi, cura e prevenzione

La cistite: sintomi, cura e prevenzione

La cistite è un’infiammazione delle vie urinarie che colpisce prevalentemente le donne, secondo le statistiche pare che le donne tra i 20 e i 40 anni abbiano sofferto almeno una volta nella vita di cistite. Ma ci sono dei metodi per prevenire l’insorgere di questa infezione e dei modi per minimizzarne i fastidi? Scopriamo insieme tutte le verità sulla cistite.

La cistite può manifestarsi in maniera episodica, ma può essere anche recidiva; molte sono le cause che possono determinarla e ci sono anche alcuni fattori di rischio che predispongono alla probabilità di contrarre questa infezione.
Pare che le donne, rispetto agli uomini, siano più soggette ad ammalarsi di cistite a causa della conformazione dell’uretra femminile, più corta di quella maschile. Ma non solo, la vicinanza della vagina all’ano rende molto più probabile il passaggio dei batteri dell’intestino alle vie urinarie.

Quali sono i sintomi della Cistite?

  • Urine torbide e maleodoranti.
  • Bruciori e dolori durante la minzione (quando si fa pipì).
  • Aumentato bisogno di fare pipì durante la giornata.
  • Difficoltà nell’urinare.
  • Presenza di sangue o pus nelle urine.

In presenza di uno di alcuni di questi sintomi il medico vi prescriverà degli esami delle urine per identificare gli agenti infettanti. E’ molto importante intervenire in maniera corretta al primo episodio di cistite in maniera tale da evitare ricadute che possono derivare dall’infezione di un altro agente patogeno o dal non avere completamente eliminato l’infezione.

Per curare la cistite è necessaria una terapia farmacologica, tuttavia una volta risolto l’episodio è opportuno adottare alcuni accorgimenti per evitare recidive.

Come prevenire la cistite

Un ambiente vaginale sano è più ostile alla proliferazione dei batteri dell’intestino e ne rende difficile la risalita fino alla vescica. All’interno della vagina c’è un complesso ecosistema di microrganismi che la colonizzano e che vivono in equilibrio tra loro. Un modo per conservare il coretto equilibrio dei microrganismi vaginali è quello di osservare una corretta igiene intima e adottare qualche piccola accortezza come ad esempio:

  • Utilizzare prodotti non troppo aggressivi per l’igiene intima quotidiana.
  • Bere molto.
  • Lavarsi a seguito di ogni rapporto sessuale.
  • Cercare di limitare l’utilizzo di tamponi intimi durante il ciclo.
  • Utilizzare assorbenti in 100% cotone.
  • Evitare sistemi contraccettivi come creme spermicide o diaframma.
  • Evitare terapie antibiotiche non specifiche.
  • Evitare un uso eccessivo di antimicrobici.
  • Assumere molte fibre, frutta e verdura per evitare la stitichezza.
  • Indossare biancheria intima di cotone.

 

Autore

VediamociChiara 48 posts

VediamociChiara è il blog dedicato alle donne che vogliono saperene di più sulla salute propria e di tutta la famiglia. I temi trattati sono vari: contraccezione, età fertile, perimenopausa, cure per l’infertilità, pillola del giorno dopo, nutraceutici, farmaci di nuova generazione, terapie per la cura dell’acne o della sindrome dell’ovaio policistico, iniziative benefiche come la Race for the Cure di Komen Italia.

You might also like